Di ricordi e punti di vista

VanitàÈ capitato a tutti, capita tutte le volte, che quando pensiamo ad una delle nostre storie passate ci viene in mente una canzone particolare, che ne è stata la colonna sonora, che ne ha scandito i tempi, che ne ha raccontato l’epilogo.

Quando ero più piccola avevo una storia con questo ragazzo che mi ha fatto conoscere, tra le altre, una canzone in particolare che da allora collego a quei ricordi. La canzone è “La ballata dell’amore cieco” di De Andrè. Ogni volta che l’ascolto mi ritorna in mente quel periodo passato, ma non solo… in realtà le sue parole mi hanno accompagnata per tutto il resto della mia vita sentimentale.

Per chi non la conoscesse (shame on you!), la canzone racconta di questo innamorato disposto a fare qualsiasi cosa per il suo amore che però non ricambia i suoi sentimenti. Non solo… lei, indicata nella storia come la Vanità, chiede a lui di dimostrare il suo amore affrontando delle prove terribili: portarle il cuore di sua madre, tagliarsi le vene e infine, come ultima prova, gli chiede di morire. Nell’epilogo

la Vanità fredda gioiva, un uomo si era ucciso per il suo amore

In realtà nell’ultima parte della canzone, la vanità si rende conto che alla fine non le resta niente, solo il  sangue secco del suo innamorato, morto contento.

Ritornando alla mia storia, in quell’occasione, e in molte altre negli anni successivi, sono stata la Vanità. E posso confermare che, anche se all’inizio puó essere piacevole, non è bello vedere la dedizione di qualcuno nei tuoi confronti e non essere in grado di ricambiare. Riconoscere negli occhi dell’altro l’effetto terribile che provoca la tua indifferenza. Restare senza niente, mentre l’altro va via con la consapevolezza di avere un sentimento forte per cui almeno ha avuto il coraggio di combattere.

Tutto questo per dire che sì, è vero, con il tempo ho avuto la conferma che essere la vanità non è bello.

Ma poi mi è anche toccato di capire che essere l’innamorato che si taglia le vene fa lo stesso abbastanza schifo.

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=SEN_-q2fGZI

Posted in Osservzioni, SimplyTg and tagged , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *